SUSSIDIO AI LAVORATORI CON FIGLIO DISABILE E/O GENITORE DISABILE A CARICO CONVIVENTE

Il Consiglio Direttivo dell’Ente Bilaterale Bresciano del Commercio e dei Servizi stabilisce le seguenti norme che regolano l’erogazione dei sussidi a sostegno del reddito dei lavoratori.
Articolo 1: BENEFICIARI DEI SERVIZI
Possono fruire dei sussidi dell’Ente Bilaterale Bresciano del Commercio e dei Servizi i lavoratori che risultino essere iscritti all’Ente e in regola con i pagamenti dovuti dall’1/1 al 31/12 dell’anno relativo alla richiesta, senza interruzioni fino alla data di presentazione della domanda e che abbiano un figlio e/o genitore disabile a carico, convivente, che non abbia esercitato attività lavorativa nell'anno ed invalidità superiore al 45%. Il sussidio sarà erogato ad un solo genitore e/o figlio e per un solo figlio e/o genitore nel nucleo famigliare.
Articolo 2: CRITERI DI STANZIAMENTO
L’Ente Bilaterale stanzia annualmente (01/01-31/12) un importo lordo da destinare come sussidi ai dipendenti. Le domande potranno essere evase fino ad esaurimento dei fondi. Lo stesso Ente Bilaterale a suo insindacabile giudizio potrà in qualsiasi momento sospendere, modificare, annullare o rifinanziare l’erogazione dei sussidi.
Articolo 3: MODALITA’ DI RICHIESTA
Le richieste dovranno essere presentate all’Ente Bilaterale Bresciano del Commercio e dei Servizi esclusivamente attraverso la procedura on line.
La domanda dovrà essere obbligatoriamente compilata in ogni sua parte e obbligatoriamente completa di tutta la documentazione richiesta.
Farà fede la data della ricevuta generata dal sistema a conclusione della procedura di richiesta.
L’accertamento di false dichiarazioni comporterà il recupero delle somme in tutto o in parte indebitamente percepite, maggiorate degli interessi legali e di qualsiasi altro onere accessorio.
Articolo 4: DOCUMENTAZIONE RICHIESTA
1) Carta d’identità del richiedente;
2) Copia consecutiva delle sei buste paga precedenti la data di presentazione della domanda;
3) Copia ultima certificazione medica del disabile rilasciata da Ente Pubblico.
Articolo 5: MODALITA’ DI LIQUIDAZIONE
Il sussidio ai lavoratori con figlio disabile e/o genitore disabile a carico convivente, pari ad un importo di € 700,00 (settecento/00) lordi, sarà erogato una sola volta all'anno e ad un solo genitore/figlio e per un solo figlio e/o genitore nel nucleo famigliare.
A tale sussidio sarà applicata una ritenuta d’acconto pari al 23%, l’importo sarà liquidato tramite accredito in c/c entro il 31 dicembre dell’anno di presentazione della pratica.
Accedendo all’area riservata sarà possibile in qualsiasi momento consultare lo stato di avanzamento della pratica.
- “Inviata” il sistema ha generato la pratica ed è stata inviata con successo. La data della ricevuta corrisponde alla data di presentazione della pratica.
- “Sospesa” la pratica è in attesa di completamento, nella sezione “Annotazioni” sarà possibile consultare la motivazione. Questo stato consente all’Ente Bilaterale, qualora lo ritenga necessario ai fini del completamento della pratica, di richiedere ulteriori specifiche, documenti o altro.
- “Accettata” la pratica è stata ricevuta correttamente. L'esito sarà comunicato entro il 31 dicembre.
- “Rifiutata” la pratica è stata rifiutata, nella sezione “Annotazioni” sarà possibile consultare la motivazione.
Articolo 6: RECLAMI
Qualsiasi reclamo nei confronti dell’Ente Bilaterale sulla non rispondenza delle somme corrisposte e sulla mancata liquidazione in tutto o in parte delle somme stesse, dovrà essere presentato per iscritto dal richiedente all’Ente Bilaterale, entro trenta giorni dalla data di ricevimento della comunicazione di accoglimento o di rigetto della pratica.
Articolo 7: ACCANTONAMENTO SUSSIDI NON RISCOSSI
Tutti i sussidi riconosciuti che, per qualsiasi ragione, non venissero riscossi dagli interessati o dai loro aventi causa entro 90 giorni dalla data in cui si sono resi liquidi ed esigibili, non saranno più erogabili e potranno essere utilizzati, con apposita delibera del Consiglio Direttivo, per le forme di assistenza gestite.
Articolo 8: TRATTAMENTO FISCALE
Tutte le assistenze e sussidi concessi in qualsiasi forma saranno registrati e assoggettati alle ritenute previste dalle normative vigenti.
Articolo 9: NORMA FINALE
L’Ente Bilaterale si riserva la facoltà di apportare modifiche e/o integrazioni in ottemperanza alle norme vigenti.
Eventuali modifiche o integrazioni del presente regolamento, dovranno essere approvate dal Consiglio Direttivo dell’Ente stesso.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Chiudi